Celebriamo questo patrimonio

Il Patrimonio in eredità
51. Sono i siti dichiarati patrimonio UNESCO in tutto il territorio italiano.
51, un numero altissimo. Nessuna altra Nazione al mondo può vantare questo record ma non è una questione di vanità, orgoglio o di invidia. La situazione geografica, gli eventi storici che si sono concatenati con gli eventi religiosi, le guerre e la pace hanno fatto della nostra Italia un crogiolo di cultura, storia ed arte dal valore indefinibile.
Nonostante questo tesoro abbia ancora tanto da dare, non abbiamo, o forse non abbiamo più, quella coscenza che ci permette di valorizzarlo.
Lo possiamo confessare. Dei 51 siti Patrimonio dell’Umanità ne conosciamo a mala pena la metà e gli altri non sapremo neanche collocarli geograficamente.
Eppure tutto questo è un’opportunità. Ha valore in se ma potrebbe averlo per tutti noi. Saper costruire un indotto turistico su questi luoghi renderebbe giustizia a coloro che li hanno costruiti e per secoli custoditi.

Da dove cominciare
Conoscere questi luoghi può essere un primo passo verso la loro valorizzazione.
Per andare a raccontare al resto del mondo quanto ci sia da scoprire qui, dobbiamo prima studiare, conoscere e comprendere noi il vero valore di questo patrimonio. Partendo dalle scuole, facendo viaggiare di più gli studenti per farli sentire parte di una storia comune. Favorendo il turismo sociale, le economie locali e le attività autoctone. Noi di Radici nel Mondo siamo fra quelle Associazioni che ce la mettono tutta. Zaino in spalla ci inerpichiamo sui monti, scendiamo in cripte e contempliamo meraviglie affinchè questo patrimonio torni ad essere celebrato, custodito, valorizzato.

Consapevolezza
Raggiunto un grado di consapevolezza che ci consenta di percepire la grandezza di questo patrimonio, riusciremo a valorizzarlo, custodirlo e raccontarlo come fino ad ora non abbiamo fatto.
Serve consapevolezza perché in questa battaglia nessuno di noi è escluso.
Siamo tutti parte in causa di quest’opera di recupero. Siamo quel tassello di un mosaico che va restaurato. Senza di noi l’opera sarà incompleta.

Qui l’elenco dei siti Patrimonio UNESCO in Italia.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *