Il Monumento delle anime

Luogo di silenzio e memoria. Luogo di testimonianza, arte e storia.
Il Verano non è un semplice cimitero ma un pilastro di Roma. Un monumento che custodisce il ricordo e ne fa opera d’arte. Con i suoi lunghi viali accompagnati dagli alberi e dal marmo, da angeli piangenti e dalle croci che, in ogni angolo di questo luogo silenzioso, sembrano volerci raccontare una storia.
asta-loculi-per-il-cimitero-monumentale-del-verano-620x350
Opera del grande Architetto Valadier, costruito sulla base di un antico luogo di sepoltura appartenuto ai “Verani” gens senatoria ai tempi della repubblica romana.
Nei primi secoli dell’era Cristiana furono inglobati il Mausoleo di Santa Ciriaca e la Tomba del martire Lorenzo a cui oggi è dedicata la Basilica antistante il Cimitero.
 Il complesso cimiteriale è andato ingrandendosi inserendo terreni espropriati come, ad esempio, villa Mancini che fece posto al Pincetto.
L’editto Napoleonico, costrinse ogni città d’Europa a costruire i propri cimiteri fuori dalle mura delle città e così l’Urbe si adattò ingrandendo quello che era già un grande luogo di sepoltura.
Nel 1879 venne inaugurata una tranvia a cavalli che portava dalla Stazione Termini al Cimitero, ciò a testimonianza dell’importanza che aveva per i cittadini romani questa struttura.
giulio-monteverde-angelo-della-notte-verano-02-665x542
Nel 1943, nel primo grande bombardamento “alleato” di Roma, venne in raso al suolo il vicino quartiere di San Lorenzo, la Basilica e lo scalo ferrioviario. Completamente distrutti nonostante non fossero un obiettivo giustificato. Numerose furono le vittime fra i fiorai e i marmisti di piazzale del Verano. Migliaia quelle del quartiere di San Lorenzo. Il Cimitero fu gravemente danneggiato.
Venne ricostruito nei decenni successivi per tornare al suo splendore. Ora, Il cimitero del Verano, con il suo patrimonio di opere d’arte, costituisce una sorta di museo all’aperto che non ha eguali per la quantità e la particolarità delle testimonianze, un inestimabile valore sotto il profilo storico-artistico e di storia della cultura dalla metà dell’Ottocento sino a tutto il Novecento
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *