Radici nel Mondo promuove un turismo sociale e consapevole.

Cimitero Monumentale del Verano

Testimonianze del passato

Info brevi

L’itinerario si svolgerà all’interno del Verano, luogo di sepoltura da circa venti secoli, attualmente museo all’aperto che non ha eguali per la quantità e particolarità delle opere d’arte e delle testimonianze storiche

Prossime Date:
Su richiesta. Compila il form in basso oppure contattaci per chiedere una nuova data.

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione è di 12 Euro

Il pagamento verrà effettuato in loco prima dell’inizio del tour

Puoi prenotare compilando il form oppure contattandoci su info@radicinelmondo.it

Oppure chiamando al 392 9398330

Prenota qui

Il tuo nome e cognome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo numero di telefono

Per quanto persone prenoti

Altre informazioni

La visita guidata durerà 1.30 h circa. Visiteremo il Cimitero Monumentale del Verano approfondendo i luoghi più importanti della struttura.

Il Verano deve il nome all’antico campo dei Verani, gens senatoria ai tempi della repubblica romana. La zona, posta lungo la via consolare Tiburtina, era da sempre luogo di sepoltura (sono oggi inglobate nel cimitero le catacombe di Santa Ciriaca, e vi fu sepolto san Lorenzo, sulla cui tomba sorsero la basilica e il convento).

Il cimitero moderno fu istituito durante il regno napoleonico del 1805-1814 su progetto di Giuseppe Valadier tra il 1807 e il 1812, in ossequio all’editto di Saint Clouddel 1804, che imponeva le sepolture al di fuori le mura delle città.[2]

Tornata a Roma, dopo l’abdicazione di Napoleone del 1814, l’amministrazione papalina mantenne tuttavia la nuova regolamentazione cimiteriale.

Fu duramente colpito dai bombardamenti americani sul Quartiere di San Lorenzo, che oltre a colpire la Basilica ed il Cimitero fecero strage di civili nell’adiacente abitato.

Il cimitero del Verano, con il suo patrimonio di opere d’arte, costituisce una sorta di museo all’aperto che non ha eguali per la quantità e la particolarità delle testimonianze, un inestimabile valore sotto il profilo storico-artistico e di storia della cultura dalla metà dell’Ottocento sino a tutto il Novecento.

Condividi