Radici nel Mondo promuove un turismo sociale e consapevole.

Regola

Storia, arte e vita del Rione

Info brevi

Domenica 13 Ottobre 

La parola “Regola” è una corruzione derivata dal termine latino “Regula” (sabbia sottile). Prima della costruzione dei muraglioni lungo il Tevere, erano frequenti le inondazioni nei quartieri adiacenti al fiume. Quando l’acqua si ritirava, lasciava per giorni una sabbia sottile lungo le strade. Da qui l’origine del nome Rione che visiteremo: il Rione Regola.
Le strade erano pieni di botteghe. A loro sono dedicati molti dei nomi delle vie del Rione: via dei Giubbonari, via dei Cappellari, via dei Pettinari, solo per citarne alcuni tra i più famosi.
Tra i vari mestieri, c’era quello del conciatore di cuoio, artigiano che usava spesso la pelle di Cervo. Da qui, la scelta di inserire l’animale nello stemma del Rione.

A pochi passi sorge Campo De Fiori e, alle sue spalle, Piazza Farnese col suo magnifico Palazzo. Struttura costruita tra il 1515 e 1589 per volere del Cardinale Alessandro Farnese (poi diventato Papa Paolo III).
Ad animare la vita del Rione non era solo la nobiltà e la vita di corte, anche la carità e il dolore ebbero la loro parte. Lungo Via Giulia, sorge la Chiesa di Santa Maria dell’Orazione e della Morte. Al suo interno operava una congregazione che si dedicava al recupero dei cadaveri di poveri e contadini, abbandonati nelle campagne, per dargli una degna sepoltura.

Queste e tante altre storie sono nascoste tra i vicoli del Rione Regola.

Scoprile con noi Domenica 13 Ottobre. Appuntamento ore 17, Piazza del Monte di Pietà

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione è di 10 Euro

La quota di partecipazione non comprende

La tessera associativa annuale (Costo 5 Euro)

La quota puoi versarla sul posto

Puoi prenotare compilando il form oppure contattandoci su info@radicinelmondo.it

Puoi prenotare compilando il form oppure contattandoci su info@radicinelmondo.it

Prenota qui

Il tuo nome e cognome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo numero di telefono

Per quanto persone prenoti

Condividi